L’IMPORTANZA DI GARANTIRE LA CATENA DEL FREDDO IN ESTATE

Ci sono attività che non vanno in vacanza in Estate, come il settore della logistica, in particolare quello dei trasporti a temperatura controllata.

Il periodo estivo è la stagione più complessa e delicata per la logistica del freddo e in generale il trasporto di merci a temperatura controllata. Le richieste di consegne refrigerate aumentano in maniera vertiginosa poiché si aggiungono attività stagionali che necessitano di forniture fresche ogni giorno. Altro aspetto complicato in estate è rappresentato dalle alte temperature, per questo garantire la catena del freddo è cruciale, pena la perdita del carico e dunque danni economici di ingente valore.

In questi mesi caldi, si intensifica il traporto refrigerato perché viene utilizzato anche per merci che nel periodo invernale non ne avrebbero bisogno, questo garantisce che il prodotto non subisca alterazioni. Mentre in inverno le basse temperature aiutano ad evitare pesanti shock termici ai prodotti, le temperature estive invece, possono provocare il deterioramento in pochissimo tempo.

Il trasporto a temperatura controllata è generalmente utilizzato per alimenti deperibili, prodotti agricoli, alimentari freschi, bevande, carne (anche confezionata), ma anche per fiori e prodotti farmaceutici che necessitano del mantenimento di determinate temperature.

Affinché venga garantita la catena del freddo è buona norma eseguire la corretta manutenzione del gruppo frigorifero, per essere certi che mantenga la temperatura di esercizio. Ma come funziona nello specifico il trasporto refrigerato?

Il trasporto refrigerato viene garantito dai mezzi che possono garantire di rispettare la catena del freddo ( -22°/+4°/+18°): ovvero quando i prodotti surgelati sono soggetti a un processo di congelamento che tende a portare la temperatura di questi alimenti generalmente a -18°C (ma anche a temperature più basse, come ad esempio -22°C). Il trasporto di elementi a temperatura controllata avviene invece fra 15 e 25°C, e riguarda principalmente strumenti medicali e farmaci. Affinché tali alimenti non subiscano modifiche e restino integri, è necessario che vengano trasportati con mezzi adeguati in grado di rilevare e segnalare la temperatura dei vani di carico generalmente ogni 5 minuti (se il viaggio dura meno di 24 ore, mentre la rilevazione avviene ogni 20 minuti se il viaggio dura più di 1 giorno).

In conclusione, per trasporto a temperatura controllata si intende una modalità di trasporto speciale che prevede il mantenimento di una temperatura costante all’interno del veicolo, sia essa calda o fredda, qualunque sia la temperatura esterna. Le nostre soluzioni di coibentazione permettono di stare al sicuro e avere la merce sempre garantita ad una giusta temperatura di servizio. Gli allestimenti personalizzabili si adattano a tutti i tipi di furgoni originali nazionali o esteri, hanno massima azione isolante, sono resistenti alla corrosione, di facile pulizia e impermeabili. Abbiamo soluzioni complete di furgonature isotermiche per ogni esigenza, dal piccolo veicolo per trasporti locali al rimorchio e semirimorchio per trasporti internazionali, contattaci e trasformeremo il tuo mezzo!